Siamo un’istituzione corrotta, ma sembra che non ci interessi molto….

image_print

Aggiornamento 19 Maggio h:17:40: Il nostro Rettore, Prof. Luigi Dei, informa di aver “attivato” il Presidente della CRUI

Recentemente il cornetto Algida (Unilever) ha realizzato un video promozionale affidandosi ad una canzone Vorrei ma non posto, (colonna sonora ufficiale del nuovo spot). La canzone fra l’altro recita nel ritornello “e ancora un’altra estate arriverà/ e compreremo un altro esame all’università”. Ho fatto presente il mio forte risentimento per una tale frase offensiva per l’Istituzione università e per tutti coloro che vi lavorano. Devo purtroppo dire di aver trovato poco sostegno, anzi in molti casi i commenti di alcuni colleghi mi hanno stupito! In particolare c’è chi dice che offendendosi per questo affronto alla nostra dignità ci rendiamo ridicoli (facendo riferimento alla partecipazione alla VQR). Mah. Ovviamente l’Uffico Stampa del Ministero, l’ANVUR e più ancora la CRUI non si sentono chiamati in causa e, al solito, gravemente  tacciono. Ho quindi protestato personalmente con la multinazionale ed ecco quanto molto velocemente mi hanno risposto:

Egregio Professor Chimici,
La ringraziamo per aver contattato il nostro Servizio e per aver condiviso il Suo pensiero. Ricevere, infatti, i vostri commenti è per noi importante perchè ci aiuta a comprendere il punto di vista dei nostri consumatori.
In merito alla Sua segnalazione, vogliamo sottolineare che Cornetto Algida ha scelto i due artisti che, negli ultimi anni, hanno saputo meglio dialogare con i giovani anche attraverso le piattaforme social, catturandone l’attenzione e interpretandone i linguaggi. Così, al centro del nuovo spot di Cornetto Algida, sulle note  di  “Vorrei ma non posto”, sono protagonisti l’estate e i sentimenti di sempre, ma raccontati all’epoca dei social. La invitiamo ad ascoltare il pezzo nella sua interezza in modo da poter interpretare in maniera corretta il messaggio che viene raccontato: il testo vuole estremizzare e condannare la “deriva” delle abitudini di alcuni giovani di oggi, che non danno il giusto peso a diverse cose importanti della vita.

Cordialmente.
Il Team Algida
Unilever Italia

Ubbidiente ho riascoltato due volte a freddo la canzone in oggetto e devo dire che sono rimasto fermo nella mia impressione iniziale. Vi allego il link invitandovi all’ascolto (altro link) e mi piacerebbe conoscere le vostre impressioni. Poi se la maggioranza di noi ritiene di far parte di una massa di corrotti o corruttibili possiamo anche “fregarcene” come suggerito da una collega. Fra l’altro essendo uno dei primi aderenti al gruppo guidato dal Prof. Carlo Ferraro, oggi Movimento per la difesa della dignità della docenza, ritengo e mi auguro di non essere il solo a sentirsi profondamente offeso.

839total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *